Giovedì, 19 Maggio 2022

Nel Materano differenziata in stand by. Bonelli: "La Regione trovi la copertura finanziaria"

Nel Materano differenziata in stand by. Bonelli: "La Regione trovi la copertura finanziaria"

Matera -  “Con il trasferimento da parte della Regione Basilicata alla Provincia di Matera – ha comunicato il vice presidente della giunta provinciale e assessore all’Ambiente, Giovanni  Bonelli

- delle competenze relative alla revisione dei progetti di raccolta differenziata del comprensorio della Montagna materana e di altri cinque Comuni, abbiamo lavorato per avviare in brevissimo tempo questa operazione strategica dal punto di vista ambientale. Adesso, dopo le opportune verifiche che l’Amministrazione provinciale ha provveduto a effettuare, è necessario che la Regione, già sollecitata all’inizio del mese di luglio, recuperi le risorse finanziarie per rendere operativi i progetti.”

Nella giornata di ieri, a seguito dell’incontro tra la Provincia e i Comuni interessati (area Montagna materana, Irsina, Grottole, Pomarico, Miglionico e Grassano), i sindaci hanno chiesto un incontro ufficiale con l’assessore regionale all’Ambiente, Agatino Mancusi, per dare riscontro sulla questione e impegnarlo per trovare la copertura finanziaria necessaria per avviare la raccolta differenziata. “Una operazione – ha sottolineato l’assessore provinciale all’Ambiente, Bonelli -  che ci consentirà di sopperire, con razionalità e buon senso, al problema delle discariche che vanno esaurendo le proprie capacità, risolvendo in contemporanea l’annosa questione dell’inquinamento. La raccolta differenziata rappresenta infatti il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali a vantaggio nostro e delle generazioni future: riusare e riutilizzare i rifiuti, dalla carta alla plastica, contribuirà a restituirci e conservare un ambiente più sano.”

“La Provincia di Matera – ha concluso il presidente dell’Ente di via Ridola, Franco Stella – coordinerà il sistema di raccolta differenziata velocizzandone la procedura e ottimizzandone l’efficacia. Per l’avvio delle operazioni, però, i Comuni attendono una conferma dalla Regione che siamo convinti risponderà positivamente anche questa volta, come sta già facendo su altre questioni.”

 

Read 3443 times Last modified on Mercoledì, 06 Luglio 2016 12:56
Rate this item
(0 votes)

About Author