Venerdì, 19 Agosto 2022

Come farsi notare dalla luna: lo strobing, il nuovo trend che illumina Featured

Si sa, le mode  vanno e vengono! Il trend del contouring si è mantenuto bollente per un po’ di tempo, grazie a sfilate di moda, social network come instagram, make up artist famosi , in primis Mario Dedivanovic e sicuramente un plauso va alle sorelle Kardashian ( Kim in particolare) precorritrici della tecnica deL chiaro-scuro. Il concetto è semplice : utilizzando dei prodotti di due tonalità più scure e più chiare rispetto il proprio sottotono di pelle, si ottiene un buon contouring.

Ma detto tra noi , il contouring può essere impegnativo . Molti non hanno tempo per scolpire e fumare, scolpire e sfumare il proprio viso , soprattutto la mattina, in vista della giornata lavorativa. Ed è qui che, come una manna dal cielo, ad accendersi è uno nuovo trend : lo strobing.

Prendendo il nome proprio dalle luci stroboscopiche , particolarmente popolari in luoghi di intrattenimento come discoteche, dove vengono usati per creare illusioni ottiche nel movimento, cosi, questa nuova tecnica vuole illuminare , risaltando alcune zone del viso,  creando volume attraverso la luce. Se fino ad ieri eravamo impegnate a dare tridimensionalità al viso e a correggere i difetti come menti spigolosi e nasi sporgenti giocando sul chiaro-scuro , adesso il trend suggerisce di enfatizzare i punti di  forza del volto : arco di cupido , centro della labbra , zigomi , punta del naso , condotto lacrimale , mento e tempie.

Gli esperti consigliano di abbinare lo strobing ad un viso fresco e un makeup nude. Tra gli illuminati più in voga in commercio ci sono : il Soft and Gentle di  Mac ( 30 ), il Mary Lou-manizer di The balm( 16.90) fino a quelli più economici come il Pro illuminante di  Makeup Revolution  ( 5 circa).

Attenti però a non  utilizzare lo strobing se si soffre di eccessiva sudorazione, pori dilatati , peluria , pelle matura o se si ha un viso troppo tondo proprio perché è una tecnica che enfatizza e dà volume.

Ricordiamo prudenza e sobrietà nell’utilizzo di questa nuovo ‘’fenomeno ‘’ illuminante. Non vorremmo rischiare di sembrare noi stesse delle stroboscopiche?

 

Luana Casalnuovo

Read 1079 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 12:51
Rate this item
(0 votes)