Venerdì, 03 Febbraio 2023

Trasferito dopo 12 anni il capo dei Carabinieri di Colobraro e Valsinni Featured

Affettuoso saluto al Maresciallo Bianco. Dopo 12 anni di servizio a capo della stazione dei Carabinieri di Colobraro e Valsinni, è arrivato il momento dei saluti.  Il M.llo Vincenzo Lucio Bianco viene trasferito al comando della stazione di Loreto. Comandante più longevo presso la stazione lucana, Bianco arriva a Colobraro il giorno 20/12/2003 e qui rimane fino a pochi giorni fa. Valigia alla mano e tanti ricordi serbati nel cuore e nella mente, il giorno 27/01/2016 la partenza.

Partenza a volte tanto attesa, altre volte con la speranza che la comunicazione arrivasse il più tardi possibile. Chi vive in questi luoghi della Basilicata, anche se pugliese di origine come Bianco, non può non legarsi a questa terra brulla che certo non manca di avere problemi. Dove la microcriminalità si fa sentire e, soprattutto negli ultimi anni, anche in modo molto forte e prepotente. Tanti i problemi risolti da Bianco e dai suoi uomini in questi lunghi anni al servizio dell’arma, tanti gli interventi. In modo attento e professionale il M.llo non ha mancato di far sentire la sua voce a volte anche in modo imponente e autoritario, ma sempre con garbo e con attenzione alle problematiche della gente. Amato e stimato dalla popolazione, viene salutato con stima e affetto. Di certo si sentirà la sua mancanza, ma si sa, i militari non hanno mai una fissa dimora.

A rendere omaggio e un ringraziamento al militare per il lavoro svolto, il sindaco del comune di Colobraro, il quale, a nome della cittadinanza ha conferito al M.llo Vincenzo Lucio Bianco la cittadinanza onoraria. “Abbiamo sentito il dovere” ha dichiarato il sindaco Andrea Bernardo “di ringraziare il comandante per l’attività svolta al servizio dei cittadini, delle istituzioni democratiche e della legalità. Con questo riconoscimento vogliamo sottolineare la competenza professionale, l’abnegazione e le doti di grande umanità dimostrate durante i 12 anni che ha trascorso nella nostra comunità”.

La cerimonia in forma privata si è tenuta nei locali della casa comunale. Con la seguente motivazione Bianco è diventato cittadino onorario del paese che lega il suo nome al mito della sfortuna ma che della sfortuna ha fatto motivo di turismo e cultura: “Per l’alto senso del dovere e della fedeltà dimostrati a favore dello Stato e delle sue Istituzioni e per la costante presenza a sostegno e al fianco delle Istituzioni locali nell’affrontare e risolvere delicate questioni di comune interesse, per il contributo e gli interessi di prevenzione, repressione e controllo del territorio, per la difesa e sicurezza dei cittadini e della comunità di Colobraro”.

A consegnare l’attestato, il sindaco Bernardo in fascia tricolore. Anche la comunità di Valsinni ha voluto rendere omaggio a Bianco. Nella casa comunale è stata consegnata al sottoufficiale una targa ricordo dai consiglieri comunali a nome della cittadinanza. Parole di apprezzamento e stima sono state rivolte al militare che nella sua lunga carriera si è conquistato affetto e ammirazione da parte dei cittadini. Un commosso ed emozionato maresciallo, ha salutato i suoi uomini e i cittadini tutti al momento della partenza. “Ho cercato di considerare i due comuni della giurisdizione” ha dichiarato Bianco “alla stregua di due figli con le normali differenze tra le due cittadinanze e stando vicino ad ogni tipo di problematica lamentata”. Prende il comando della stazione di Colobraro e Valsinni il M.llo Vittorio Benito Barra.

 

 

 

Read 3826 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 12:51
Rate this item
(0 votes)