Venerdì, 19 Agosto 2022

Pozzo Morano, No Triv scrive al Ministero

Mediterraneo no triv ha inviato formale richiesta al Ministero dello Sviluppo Economico per avere chiarimenti in ordine allo stato del pozzo Masseria Morano 001 Dir a Policoro.

Una società petrolifera ha realizzato un pozzo per la ricerca di gas in una zona agricola di Policoro e dopo varie e formali contestazioni portate avanti negli anni dalle associazione e dai comitati dei cittadini, il pozzo è stato chiuso. Sul sito ufficiale dell'Umnig i pozzi produttivi non eroganti della stessa società interessata a estrarre gas a Policoro sono ben 29 mentre i pozzi in produzione sono 27. Tuttavia, Pozzo Morano non è classificato come pozzo in produzione perché la società ha dichiarato di non aver interesse a estrarre ma non è neanche classificato come pozzo non erogante. La definizione riservata a Masseria Pozzo Morano è: "destinato ad altro utilizzo". Mediterraneo no triv sollecita Umnig, Ministero dell'Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico a spiegare a quale altro utilizzo è destinato un pozzo chiuso definitivamente chiuso a Policoro. I cittadini hanno anche interesse a sapere se le autorità hanno disposto le indagini ambientali così come impone la normativa dopo che un pozzo è stato chiuso al fine di verificare eventuali dispersioni di sostanze nell'ambiente.La nota è stata inviata anche ai comuni di Policoro, Rotondella e Nova Siri oltre che al Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata. L'auspicio è che le amministrazioni locali possano decidere di voler approfondire la questione. Su Pozzo Morano, infatti, sono troppi i silenzi.

 

Mediterrano no triv

Read 852 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 12:43
Rate this item
(0 votes)