Venerdì, 19 Agosto 2022

Scambi culturali: 31 giovani da 9 paesi europei a Scanzano ospiti a Portogreco Featured

Guardare l'Europa con occhi diversi e sicuramente più consapevoli delle potenzialità culturali e professionali che il contesto comunitario è in grado di offrire, è uno gli obiettivi che il progetto “Leading Ladder” - interamente finanziato con fondi europei - intende perseguire. Giovani provenienti da nove stati europei  (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Estonia, Polonia, Lettonia, Ungheria e Svezia) si incontreranno a Scanzano Jonico dal primo ottobre fino all'8, e saranno ospitati all'hotel Portogreco (Mondotondo) una delle strutture di eccellenza del litorale jonico – lucano. 

A coordinare i lavori, l'associazione Shokkin Group Italia (foto2) con sede a Scanzano, rappresentata da Annamaria Guarino, che ha così spiegato l'iniziativa: “Il corso di formazione si propone di migliorare la qualità degli animatori giovanili ed ha obiettivi precisi come, sviluppare nuove competenze degli animatori sia partecipanti sia leader di scambi giovanili, creare e condividere gli strumenti di coinvolgimento dei giovani ma anche sensibilizzare e mostrare i vantaggi di scambi giovanili internazionali. Condividere modelli e tecniche di coinvolgimento concreto dei giovani

nelle loro comunità; creare spazio per lo sviluppo di nuovi progetti con un più elevato livello di qualità, coinvolgimento e impatto sia nell’ambito locale che internazionale, promuovere il programma Erasmus+; facilitare lo sviluppo di una rete di partner affidabili ed efficienti”.

Al termine del corso, che si svilupperà attraverso forme di apprendimento “non formale”, i ragazzi acquisiranno maggiore fiducia rispetto alle doti di leadership,  migliorare le  capacità di public speaking e di comunicazione sia nella propria lingua che in lingue straniere, approfondire la conoscenza dei processi di sviluppo e l'attuazione di progetti giovanili internazionali.

“Questo corso di formazione ha anche questo obiettivo, promuovere la tolleranza e la lotta alla disuguaglianza per promuovere una cittadinanza attiva”, ha aggiunto Annamaria Guarino.

In totale i partecipanti saranno 31, per i giovani sarà l'occasione giusta per conoscere le bellezze naturalistiche del comprensorio Metapontino e visitare Matera, città Capitale Europea della Cultura 2019. 

Read 1569 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 12:43
Rate this item
(0 votes)