Sabato, 10 Dicembre 2022

Essere Miss Italia Featured

Tante cosce tutte insieme non s’erano mai viste, manco il Signor Levoni in tutti i suoi stabilimenti di salumi. Così, al grido di: “Tremate, tremate, Miss Italia è tornata”, anche quest’anno sapremo chi è la più bella d’Italia del 2015. Miss Italia c'è e ci sarà sempre, come il morbillo e la scarlattina. E non vi salverà non pagare il canone, non passare su Discovery Channel (anche perché in Italia la cultura viaggia di notte, assieme alle prostitute sui viali).

 

Ma abbiamo davvero bisogno di Miss Italia? E se sì, più o meno del corredo? E s'interroga, l’opinione pubblica s'interroga.

Comunque vada, Miss Italia è pur sempre un fenomeno. Da baraccone o di costume poco importa. Del resto, il costume, c'è chi ce l’ha, chi non ce l'ha, chi ne farebbe volentieri a meno. Scostumati, dunque.

A che serve Miss Italia? Era d'uopo documentarsi, ingaggiare un'equipe del Cern. Noi abbiamo fatto di più: ci siamo iscritti col nome di Maria,160 centimetri di altezza per altrettanti (ma portati bene) chili di salute e soppressate.

A differenza delle selezioni per le forze armate, inoltre, la potenziale reginetta può anche non avere la dentatura completa.  Accettansi anche sorrisi a denti alterni. Graditi pure canini cariati accompagnati da incisivi con placca.

Età massima 30 anni e minima 18, un po’ come per i video poker. E come per la pressione, non si sgarra.

Tre le selezioni, più la finale fa 4, per un totale di sette mesi impiegati a sciorinar amenamente glutei. Più due per una gravidanza, più uno per la serie A.

Legame con il territorio: il concorso raggiunge le ragazze direttamente nel loro luogo di provenienza, selezionandole nelle loro regioni. Al pari dei macellai con la podolica o degli chef con i macellai. Per il resto, si può anche non parlare l’italiano o esprimersi a gesti. Quel che conta sono le cosce. E che Miss Italia vi raggiungerà ovunque voi siate. Come solo le tasse, la morte o Radio Maria.

Nessun riferimento ad altezza o peso, se non nella scheda d’iscrizione. Quindi 160 cm per 90kg, in teoria, va pure bene. Poi però aspettatevi di esser escluse per la vostra indole, mica per l'ingombro!  Insomma, da regolamento, Miss Italia potrebbe pure essere Puffetta, scartabile persino dal Palio di Siena col il suo metro e cinquanta. Di Puledro o fantino non conta. L'importante è partecipare.

La condotta della futura Miss dovrà esser stata irreprensibile anche nelle precedenti reincarnazioni. Quindi se eravate lombrichi o prostitute, non ci pensate proprio.

Dulcis in fundo, il punto numero 2 del regolamento ufficiale di Miss Italia: "(la futura Miss) dovrà essere di sesso femminile sin dalla nascita”. In soldoni, se nasci Rocco non puoi morire Valentina. Roba da far inorridire persino Salvini.

ALBA GALLO

 

 

Read 1818 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 12:43
Rate this item
(0 votes)