Mercoledì, 05 Ottobre 2022

'Bernalda in fiore', la premiazione ha chiuso la seconda edizione Featured

Grande successo per la seconda edizione del concorso “Bernalda in fiore” organizzato dalla Pro Loco di Bernalda.
La fase finale del Concorso si è svolta lo scorso week end con due diversi appuntamenti all'insegna dell'amore verso la propria Città.

Sabato 27 Giugno, presso l'Hotel Giamperduto, si è tenuto un seminario sulla “Gestione delle aree verdi pubbliche e private” a cura del dott. Antonio Sagaria, agronomo paesaggista, che ha suscitato grande interesse da parte dei presenti e  durante il quale il tema è stato sviscerato nelle diverse sfaccettature ponendo l'accento sulle problematiche derivanti da una errata  progettazione dovute all'utilizzo di piante ed essenze non autoctone, sull'idoneità delle stesse in base ai luoghi designati per la loro piantumazione, dei rischi per il patrimonio arboreo derivanti dalla mancanza di antagonisti naturali per il contrasto di agenti fitopatogeni che colpiscono le varietà di piante non proprie del nostro territorio oltre che alle difficoltà di carattere economico che le amministrazioni oggi incontrano per sopperire a questo genere di problematiche.
Sotto le lente di ingrandimento sono finite le scelte fatte in passato per la creazione degli spazi verdi di Bernalda per le quali sono state sapientemente suggerite dal Dott. Sagaria, modifiche e provvedimenti da attuare in futuro per la risoluzione delle problematiche riferite sia ai danni provocati all'arredo urbano da piante poco consone ai luoghi e sia alla salvaguardia, alla gestione e al ripristino delle stesse aree verdi.


Un convegno che ha suscitato molto interesse soprattutto quando è stata affrontata la tematica sui benèfici risvolti, già peraltro scientificamente accertati, che gli spazi verdi ben curati hanno sulla salute dei cittadini e le relative incidenze positive sulla qualità della vita.  In oltre ottime indicazioni e suggerimenti sono stati impartiti dal Dott. Sagaria che mediante validi esempi ha saputo illustrate agli appassionati presenti la corretta gestione e la scelta dei cromatismi da utilizzare anche negli spazi verdi privati. Un valido contributo alla serata è stato dato dell'Assessore alla cultura e al turismo, Domenico Calabrese, che pur non essendo l'assessore al ramo, ha saputo ben illustrare le problematiche fin qui incontrate dall'amministrazione in materia di gestione del verde pubblico, i provvedimenti fino ad oggi adottati e gli impegni per la cura, la salvaguardia ed il ripristino del nostro patrimonio arboreo che saranno adottati in futuro.

La manifestazione “Bernalda in fiore”, ha vissuto poi il suo atto conclusivo domenica 28 giugno nell'impareggiabile location di Palazzo Appio, durante il quale sono stati attribuiti il premi relativi al concorso fotografico nelle tre categorie “balconi”, “giardini” ed “attività commerciali “. I premi per i primi tre classificai, sono stati attribuiti rispettivamente nella categoria “Balconi“ ai signori: Famiglia Mezzapesa, vico III Ferri 45, Maria Spagna, Via Solferino 50,  Nunzia Marino, Via Della Concordia 1, nella categoria “Giardini” ai signori Antonio Braico, v.le Maestri del lavoro 1, al Condominio Giamperduto, via Giamperduto, a fiorella Biforio, via Gemelli 5 ed infine nella categoria “attività commerciali” agli esercizi “I Pitagorici2 di Francesco Venafra, c.so Umberto, Tijuana caffè di Gino Amatulli, c.so Umberto e Route Us 66 di Conforti Stefano, c.so Umberto.
Uno dei momenti clou della serata è stato la consegna del “Premio Pro Loco 2015” al signor Luigi Corvaglia, ex giardiniere comunale in pensione che con l'amore, la competenza e la dedizione al proprio lavoro  ha reso Bernalda ed i suoi giardini unici in tutto Metapontino. Un'iniziativa con la quale la Pro Loco di Bernalda ha voluto sensibilizzare la cittadinanza e gli amministratori alla creazione di quelle sinergie utili e imprescindibili necessarie al raggiungimento dell'obiettivo comune, quello di rendere la Città jonica più bella ed accogliente sia per gli abitanti che per i turisti.

Soddisfatto del risultato il vice presidente della Pro Loco, Fabrizio Guida che dichiara: “ Ancora una volta raggiungiamo un successo sì prevedibile, ma ricco di tante sorprese ed emozioni, come la consegna del premio Pro  Loco ad un uomo che ha interpretato il suo lavoro in maniera impeccabile grazie al  suo gusto per il bello e all'amore per la sua città,  un esempio per tutti noi infatti,  noi cittadini dovremmo fare proprio questo, dovremmo rendere nostri questi esempi di vita e dedizione ed imitarli al fine di dare il nostro contributo. E' fondamentale che tutti inizino a fare la propria parte, a partire da noi cittadini. Abbiamo la possibilità di dare il nostro contributo per ridisegnare la nostra città fornendo così, anche una valida indicazione ai nostri amministratori su quella che potrebbe essere l'idea di Città degli stessi abitanti. In questi tempi così difficili, non tutto potrebbe esserci dovuto, e quindi diventa  fondamentale per andare avnati contribuire con idee ed iniziative anche di questo genere. Non mi stancherò mai di ringraziare tutti i miei soci, lo staff tecnico composto da Donato Viggiano e Leonardo Risimini, la giuria esaminatrice composta da Enzo Galli, Gianni Mauriello e Stefania Basile e tutti coloro che dietro le quinte, danno ogni giorno il loro fondamentale contributo per l'Associazione. Consentitemi ancora ringraziare gli artisti che hanno creato i premi per il concorso Armando Plati ed Antonella Braico, lo staff e la proprietà di “Giardino Gimperduto”, la famiglia Coppola, Vivai Dichio nelle persone di Emanuele Frangione e del Dott.Sagaria, Tenuta Sant'Angelo nella persona di Nicola Zaza, il bar caffetteria Tea Room , l'amministrazione comunale e tutti i partecipanti al concorso. Vi do appuntamento al prossimo anno sperando in una sempre più massiccia partecipazione augurandomi che il nostro messaggio arrivi sempre più forte a tutti. “


Read 1824 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 11:51
Rate this item
(0 votes)