Giovedì, 19 Maggio 2022

A Colobraro in scena i 'Promessi Sposi' Featured

Colobraro- In scena i promessi sposi a Colobraro. Il giorno 5, in occasione della chiusura dell’anno scolastico, nei locali della scuola media, gli alunni della classe 3^ della scuola secondaria di primo grado e gli alunni della pluriclasse 4^/5^ della scuola primaria, diretti dagli insegnati Filomena Olivieri, Maria Oliveto e Antonella Simeone, si sono cimentati nell’interpretare uno dei più grandi capolavori della letteratura italiana:

 

i promessi sposi di Alessandro Manzoni. Diverse nel corso degli anni le interpretazioni e le rappresentazioni dell’opera magna dello scrittore milanese, letta in chiave drammatica ed a volte anche comica, ma molto originale ed attuale è stata quella dei ragazzi di Colobraro. Realizzare un lavoro così importante non è certo facile, data la difficoltà del testo, di una trama molto intrecciata e la presenza di diversi  personaggi che fanno da corona ai veri protagonisti Renzo e Lucia, ma i ragazzi, con grande impegno e partecipazione ed una buona dose di pazienza hanno realizzato e centrato l’obiettivo prefissato. E la parodia dei promessi sposi ha riscosso grande successo di pubblico e di critiche. A dare la notizia del matrimonio segreto degli sfortunati Renzo e Lucia, un giornalista durante l’edizione del tg di punta. In questo modo salta la segretezza e comincia il vero calvario amoroso dei protagonisti con un intrecciarsi di vicende.

Nuovi personaggi,poi, cominciano a calcare le scene: don Rodrigo con i suoi bravi, don Abbondio, fra Cristoforo, la monaca di Monza, il Cardinale Borromeo e il temuto e famigerato Innominato, solo per citarne alcuni. Anche la notizia dell’arrivo della peste a Milano ad opera dei lanzichenecchi e la piaga che ne consegue, viene data via tg, con continui aggiornamenti sulla notizia. Sconcertante l’intervista fatta ad un ministro, interpretato magistralmente da un alunno il quale, nel parlare del tragico fenomeno che dilania l’intera penisola, dichiara che la peste potrebbe essere un mezzo utile per risolvere il problema della disoccupazione perché,soprattutto se veicolata verso il sud, avrebbe liberato molti posti di lavoro. Ecco che riemerge un importante tema attuale, la disoccupazione e la difficile situazione economica che il Paese sta vivendo. I giovani alunni, oggi dei ragazzi ma professionisti di domani, hanno saputo cogliere ed evidenziare, sia pure in modo ironico, un problema tanto diffuso e importante, con quella leggerezza e speranza nel futuro che solo gli studenti possono avere. La scuola di Colobraro ben adempie ai suoi compi.

Con impegno e dedizione i suoi insegnanti istruiscono questi ragazzi del sud già svantaggiati rispetto ai loro coetanei per la posizione geografica del paese e per la realtà delle pluriclassi, ma con tanta voglia di imparare ed emergere. E di soddisfazioni ce ne sono state, ci ricorda la prof.ssa Filomena Olivieri, tanto che, solo l’anno scorso, i suoi alunni hanno partecipato alle olimpiadi di grammatica tenutesi in Sicilia, classificandosi tra i primi posti. Si dicono soddisfatti dei risultati raggiunti e della realizzazione dei promessi sposi, il dirigente scolastico Maria Giovanna Chiorazzo ed il sindaco della cittadina Andrea Bernardo, sempre molto attento alle esigenze e problematiche dei suoi giovani cittadini. Agli alunni ed ai loro insegnanti il nostro plauso. Divertendosi e facendoci divertire, hanno  studiato un non facile  Manzoni. Questa è la scuola che ci piace, questa è la scuola che vogliamo per i nostri figli.

Read 1871 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 11:51
Rate this item
(0 votes)