Mercoledì, 05 Ottobre 2022

"La Torre dei San Saverino di Rotondella: dal documento al dato archeologico" - 6 giugno Featured

In programma il prossimo sabato 6 giugno alle ore 17.00, presso la Sala Consiliare "A. Bianco" del Comune di Rotondella (MT). L'incontro, in programma il prossimo 6 giugno alle 17,00 nella sala consiliare "A. Bianco" organizzato da HERA SOC. COOP. A R.L.  sarà patrocinato da Regione Basilicata, Provincia di Matera, Comune di Rotondella, Museo Archeologico Nazionale della Siritide di Policoro e Soprintendenza Archeologica di Basilicata.

La realizzazione dell'evento è stata possibile grazie alla disponibilità e all'apporto di tutti i soggetti sopra indicati, compreso quello dei relatori, oltre che per il gentile contributo offerto da alcune imprese locali.

Il convegno, introdotto e moderato da Anna Colangelo (Archeologa e Presidente Hera Soc. Coop. a r.l.), dopo i saluti iniziali di Francesco DE GIACOMO (Presidente della Provincia di Matera), di Vito AGRESTI (sindaco del Comune di rotondella),  Cosimo CAVALLO (Consigliere con delega alla Culture del Comune di Rotondella) e di Giuseppe Battafarano (Responsabile Museo Nazionale della Siritide di Policoro), prevede una serie di interventi. Vincenzo Francomano curerà il tema dei beni culturali quali fattori di sviluppo territoriale, a seguire, la dott.ssa Maria CUCCARESE argomenterà sul ruolo del settore pubblico nella promozione della cultura.

L’evento sarà soprattutto l’occasione per presentare in maniera esaustiva i risultati dello studio scientifico compiuto dalla cooperativa Hera sul meteriale ceramico rinvenuto nella Torre dei San Saverino, compito che sarà affidato ad Annarita Stigliano (Archeologa e Vice Presidente Hera Soc. Coop. a r.l.).

Interventi di elevato spessore scientifico-programmatici, tra i quali quello del  prof. Lorenzo Quilici (Ordinario di Topografia dell’Italia antica presso l’Università di Bologna), uno dei massimi esperti di archeologia e topografia dell’Italia antica, che illustrerà il ruolo fondamentale svolto dalla via Istimica nello sviluppo del territorio di riferimento e indicherà, attraverso la presentazione del disegno di legge per l’istituzione del Parco archeologico della Magna Grecia, a cura dell’On. Cosimo Latronico, le linee programmatiche per lo sviluppo condiviso e sostenibile del territorio della Magna Grecia.

 

 

La HERA SOC. COOP. A R. L., con sede in Policoro (Mt), nel territorio dell’antica colonia greca di Siris-Heraclea, nasce nell'ottobre del 2013 dalla volontà di due giovani archeologhe, Anna Colangelo e Annarita Stigliano, specializzate nel settore dei Beni Culturali. La cooperativa, con competenza e professionalità, promuove una serie di attività funzionali e di supporto alla valorizzazione dei beni artistico – culturali e turistici.Oltre ad occuparsi di archeologia preventiva, dello studio e della catalogazione, di dati storico-archeologici, la Hera soc coop a r. l. concede particolare attenzione alla cultura intesa come bene comune. In quest’ottica, si inseriscono tutte le attività di valorizzazione e conoscenza del patrimonio culturale, operazioni legate tanto alla promozione turistica territoriale, quanto alla realizzazione di mostre ed esposizioni, itinerari storico-archeologici e divulgativi, al fine di avvicinare, con un approccio innovativo e accattivante, quanta più gente possibile all'affascinante storia delle nostre radici, compresi "i più piccoli" con percorsi di didattica archeologica. Non meno importante è infine l'impegno instancabile nell’implementazione, il monitoraggio e la gestione di progetti socio - culturali a livello comprensoriale, nazionale ed internazionale, in sinergia con i soggetti dello sviluppo locale, con il mondo accademico e con operatori che erogano, facendo rete, beni e servizi utili alla crescita delle comunità coinvolte.

La Mission di Hera Soc. Coop. è essere co-protagonisti del rilancio dei territori in cui si opera. Ci si propone, con impegno e professionalità, di cooperare con gli altri attori dello sviluppo per mettere al centro dell’attenzione generale il settore socio-culturale, ritenendo che solo con il dialogo tra le varie realtà che si occupano di promozione territoriale si possa mettere a frutto una buona strategia di “marketing culturale”.

Read 1529 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 11:51
Rate this item
(0 votes)