Sabato, 13 Agosto 2022

Di strascinati, pornografia ed hashtag

Tutto sarà iniziato da un armadio disordinato, di quello delle stanze dei figli casinisti che nessuna mamma augurerebbe nemmeno alla vicina impicciona del terzo piano. Quei figli che ti lasciano i pantaloni sotto il letto e le scarpe magari sopra. Lo stampo è lo stesso (e a quanto pare ancora non è stato spezzato) anche per gli habitué, i fedelissimi della tavoletta - non sollevata - del wc.  Sarà andata un po' così anche per Carlo, fanciullino che, nei tempi in cui il telefono azzurro era ancora nelle ovaie della trisavola della pronipote di Nilde Iotti, vessato dalla mamma per la cameretta sottosopra. Possiamo pensare che sia arrivato talmente tanto ai ferri corti con la sua mamma per la questione del disordine, da aver cominciato con i calzini e le scarpe. Da lì alla classificazione delle piante, il passo fu breve. Correva l'anno 1707 e Carlo di cognome fa Linneo. 

E così si deve a lui se il papavero per la Treccani si chiama “Papaver rhoeas” (ma non provate a rivolgervi così ai fiorai per evitare di essere cacciati prima ancora di entrare). Poi - va bene - è arrivato Shakespeare a concludere che anche se la rosa non si chiamasse così, profumerebbe comunque. Ma questa è poesia quanto è vero che oggi non è San Valentino. E comunque, che piaccia o no, l'ordine nasce con gli Svedesi (che hanno il gene dell'Ikea nel corredo cromosomico), quanto è vero che il traffico nasce a Napoli.

E da Linneo agli “hashtag” il passo fu breve. Vi siete mai chiesti cosa sia quel cancelletto che precede nomi, frasi, aggettivi? Il cancelletto, noto alle cronache solo quale elemento (ornamentale ed inutile) della tastiera prima dello 0, funzionale quanto una pianta grassa in uno studio dentistico. Bene, quel (maledetto) cancelletto, oggi, è più famoso dei Beatles (a loro volta già più famosi di Dio). Insomma, se volete essere in, mettevi di testa (col cellulare) nel piatto e scattate una foto agli strascinati. Poi postatela sui Social, battezzandola #foodporn (che diventerà parola “calda” - non in senso erotico) e, cliccandoci sopra, vi si schiuderà un mondo di “pappatorie” in senso lato.Fatto ciò, nella vostra vita non cambierà un beneamato niente e – sebbene possa apparire strano - la Terra continuerà a girare intorno al Sole (a meno che Grillo sul suo blog non stabilisca il contrario).

E pensare che un tempo, quel cancelletto, serviva solo a conoscere il credito residuo.

 

Alba Gallo

Read 2451 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 11:35
Rate this item
(0 votes)