Giovedì, 19 Maggio 2022

Lucana Film Commission: 'fame' di cinema in Basilicata

Anno intenso per la Lfc, che in un anno di vita ha raccolto istanze ataviche relative al cinema , anche sul territorio. Una cosiddetta "fame di cinema", ovvero un desiderio di prendere parte al mondo dell'audiovisivo da parte di un territorio che come la Basilicata da anni è set di opere di grande valore, ma non possedeva una reale consapevolezza delle ricadute economiche che il cinema può determinare. 

Anche la classe politica locale ha voluto ora ottimizzare questa "fame" , riconoscendo al cinema un volano di sviluppo per il territorio se investendo in maniera incisiva in questa filiera. Da questo é nato lo stanziamento di €1.300,000 di euro per un  bando per il sostegno all'audiovisivo in Basilicata. Ben 120 domande arrivate sono il segno di una comunicazione che ha funzionato, e di un bacino poderoso di giovani come di affermate produzioni. È stata data attenzione con questo bando alle start up di una microfiliera del cinema , perlopiù lucana, ma anche proveniente da altre regioni e da alcuni Paesi europei.

Il cinema e il territorio assieme danno vita ad una sinergia utile ad entrambi, e il turista che parte ala scoperta dei luoghi visti al cinema è in crescita costante. Emblematico è il caso di "Basilicata Coast to Coast", che ha dato vita nel tempo a pacchetti che ripercorrono il viaggio dei protagonisti del film di Rocco Papaleo, ma anche di "The Passion", che girato a Matera 10 anni fa ancora oggi fa arrivare nella città lucana circa 15 mila turisti americani. Ultimo rifermento al cinema regionale, quello prodotto e girato in confini di prossimità, ma anche per effetto della crisi in grande crescita.

 

Intervento di Paride Leporace,

direttore Lucana Film Commission alla presentazione

del Rapporto 2013  il mercato e l' industria del Cinema in Italia

Read 1028 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:52
Rate this item
(0 votes)