Giovedì, 26 Maggio 2022

Scirea Cup trofeo Matera 2019: diciottesima edizione dal 1° all’8 giugno 2014

Scirea Cup trofeo Matera 2019, presentata nella sala giunta "Nelson Mandela" del Comune di Matera la diciottesima edizione in programma dal 1° all’8 giugno 2014 sui campi lucani di Matera, Potenza, Montescaglioso, Pisticci e Viggiano e  su quelli pugliesi di Ginosa e Toritto. Al tavolo il presidente del comitato organizzatore Mimmo Bellacicco, il presidente onorario Franco Selvaggi, il presidente della polisportiva Amici del Borgo Paolo Grieco, il responsabile degli accompagnatori Daniele Montemurro,

il vice sindaco e assessore allo sport Sergio Cappella, gli assessori comunali materani Rocco Rivelli e Nicola Trombetta, l'assessore allo sport del Comune di Pisticci Antonio Sassone e il responsabile dell'organizzazione di Viggiano Rocco Bochicchio. Presente in platea anche il presidente provinciale della Figc Giuseppe Comanda.

Dopo i saluti "istituzionali" di Sergio Cappella, il presidente della polisportiva Amici del Borgo Paolo Grieco ha illustrato le principali novità della diciottesima edizione della Scirea Cup, il torneo di calcio intercontinentale under 16.

“Abbiamo rispettato le linee guida per sostenere la candidatura di Matera a capitale europea della cultura nel 2019 e quest’anno la Scirea Cup assegnerà alla squadra vincitrice il trofeo Matera 2019. Per entrare in sintonia con questo ambizioso progetto culturale il comitato organizzatore ha invitato al torneo lo Skonto Riga, la squadra del club che quest’anno si fregia del titolo di capitale europea della cultura e l’Az Alkmaar, visto che nel 2015 entrerà in gioco anche l’Olanda per assegnare ad una città di questo Paese il titolo di capitale europea della cultura. La Scirea Cup ospiterà per la prima volta tutte insieme le squadre più prestigiose e titolate del calcio italiano: la Juventus, sempre presente per onorare la memoria del compianto Gaetano Scirea, il Milan, che ritorna dopo 8 anni per conquistare quel trofeo che non ha ancora inserito in bacheca, Inter e Roma. Quindi abbiamo inserito le due rappresentative giovanili di Puglia e Basilicata mentre le sei formazioni straniere sono tutte legate per diversi motivi al progetto che vede Matera in corsa per il titolo di capitale europea della cultura nel 2019: oltre ai campioni in carica dell’Osijek, squadra della Croazia, Paese che dal 2013 far parte dell’Unione Europa, si registra il gradito ritorno degli svizzeri del Kriens e la prima partecipazione degli olandesi dell’Az Alkmaar, dei danesi del Midtjylland, del blasonato club russo della Dinamo Mosca e dei lettoni dello Skonto Riga".

Mimmo Bellacicco ha sottolineato il coinvolgimento di due piccoli comuni della provincia di Matera, Pisticci con un campo in erba naturale e Montescaglioso che si è già dotato di un campo in erba sintetica e l’allargamento nel potentino con una semifinale nel capoluogo di regione e il soprattutto l’adesione del comune di Viggiano, che può contare su un impianto in erba sintetica di assoluto livello, un vero gioiello architettonico. Bellacicco ha ricordato che il sostegno a Matera 2019 arriverà anche dallo Skonto Riga, presente nella città dei Sassi con il presidente del club e della Federcalcio lettone proprio per augurare a Matera di conquistare quel titolo conquistato per l’anno in corso.

Una novità di rilievo riguarda il premio giornalistico “La lealtà nel giornalismo sportivo-” che da quest’anno, d’intesa con il portale di informazione e media partner della Scirea Cup www.SassiLive.it diretto dal giornalista Michele Capolupo, è intitolato a Renato Carpentieri, giornalista materano del Quotidiano della Basilicata prematuramente scomparso il 6 febbraio scorso. Il premio della comunicazione, una prestigiosa opera d’arte in rame che riporta il volto di Gaetano Scirea eseguita a mano dall’artista Armando Guagnano di Putignano, sarà consegnato al giornalista di Rai Sport Enrico Varriale “per la sua grande professionalità espressa alla conduzione di programmi sportivi, sempre improntata al rispetto nei confronti di tutti i suoi interlocutori, in sintonia con i valori cari a Gaetano Scirea”.

Il presidente onorario della Scirea Cup e campione del mondo di Spagna ’82 Franco Selvaggi, reduce da un viaggio a Terni per ritirare un premio alla carriera, ha ricordato come è nata l’idea di organizzare un torneo di calcio e di dedicarlo alla memoria del grande libero della Juventus e della Nazionale: "Nel 1989 sono partito con Mimmo Bellacicco per Torino per far vivere una nuova esperienza ad un gruppo di giovani calciatori, in gran parte materani. Ricordo che passammo dal Combi, il campo di allenamento della Juventus e in quella occasione Zoff e Scirea si fermarono per salutare la squadra. In quel momento ho avuto la conferma di avere di fronte due grandi persone oltre che due grandi calciatori. Su Scirea posso solo ricordare un aneddoto. Affrontavo la Juve con la maglia del Torino, era un derby. Nel corso della partita Scirea mi fermò con un fallo non cattivo ma si avvicinò per chiedermi scusa. In quel momento ho avuto la conferma che avevo di fronte non solo un grande libero dotato di grande tecnica e bravo anche in zona gol ma sopratutto un grande uomo.  Il torneo dedicato a Scirea è diventato maggiorenne e nel corso degli anni sono stati tanti gli allievi che poi si sono affermati nelle squadre più importanti a livello internazionale. Credo che insieme al torneo di Viareggio la Scirea Cup è considerata la manifestazione più importante di calcio under 16 a livello europeo e il torneo diventa l’appuntamento preferito di tanti osservatori. E sono felice che la Scirea Cup abbia ritrovato quella connotazione lucana dopo aver preferito negli ultimi anni qualche campo in più della Puglia. Una scelta condizionata soprattutto dalla mancanza di impianti omologati e in grado di rispettare le rigide norme imposte dall’Uefa".

L’assessore ai lavori pubblici Nicola Trombetta, chiamato in causa per fornire chiarimenti sulla situazione dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno ha ricordato che il 2014 sarà l’anno dell’impiantistica a Matera e ha rassicurato i tifosi del Matera: "Saranno effettuati i lavori richiesti per l’adeguamento strutturale dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno e nei prossimi giorni sarà riaperto il campo scuola”.

L’assessore all’ambiente Rocco Rivelli ha ringraziato pubblicamente gli organizzatori della Scirea Cup per questo meraviglioso “giocattolo” che promuove Matera in tutto il mondo: “Se Matera oggi  è conosciuta a livello internazionale lo deve anche a questi signori che hanno creduto in questo torneo e con la Scirea Cup, la promozione del Matera calcio in serie C e l’ottimo campionato nel basket della Bawer Matera la città dei Sassi si conferma la principale realtà sportiva della Basilicata”.

Giuseppe Comanda, presidente provinciale della Figc, ha confermato anche per questa edizione la presenza del torneo "Aspettando lo Scirea", riservato alle scuole calcio della Basilicata e a scuola calcio di Taranto che ha vinto una competizione cittadina per accedere alla manifestazione di Matera. Si comincia il 1° giugno con i piccoli amici, per proseguire il 2 giugno con gli esordienti e concludere l’8 giugno con i pulcini. Le gare partiranno alle ore 18.

Confermato anche il convegno “Informare per formare”, un appuntamento tradizionale che ogni anno si arricchisce sempre di nuovi spunti di riflessione per educare le nuove generazioni che vivono il mondo dello sport. Quest’anno l’organizzazione è affidata allo psicologo materano Emanuele Paolicelli, presidente di Palè, associazione di volontariato per la prevenzione del disagio esistenziale. Al convegno parteciperanno anche il direttore del Sert di Matera e un’insegnante di scuola superiore.

Un’altra novità riguarda la scenografia prevista per la cerimonia di premiazione: per la prima volta è stata affidata alla prestigiosa ditta Pirotecnica Santa Chiara, la stessa che in questa edizione della festa della Bruna tornerà ad occuparsi dei fuochi d’artificio. Gli effetti luminosi saranno preparati in collaborazione con il light designer materano Tony Iacovuzzi.

La finalissima della Scirea Cup 2014 in programma domenica 8 giugno allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera sarà trasmessa in differita domenica 9 giugno 2014 alle ore 20,30 su Rai Sport 1.
Per il diciottesimo “compleanno” della Scirea Cup gli organizzatori hanno concepito una formula con dodici squadre suddivise in tre gironi da quattro formazioni.

Nel girone A sono presenti Inter, Roma, Osijek e Az Alkmaar, nel girone B si ritrovano Juventus, Kriens, Midtjylland e Rappresentativa Puglia e nel girone C sono inserite Milan, Dinamo Mosca, Skonto Riga e Rappresentativa Basilicata.

La fase eliminatoria parte domenica 1° giugno allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera con la sfida che vedrà di fronte i campioni in carica dell’Osjek e la Roma a partire dalle ore 20,30. Un sfida in cui il calcio diventa lo spot ideale per promuovere la candidatura di Matera a capitale europea della cultura nel 2019.

La fase eliminatoria proseguirà da lunedì 2 a giovedì 5 giugno, i quarti di finale si giocheranno venerdì 6 giugno sui campi di Matera, Potenza, Viggiano e Toritto, le due semifinali sono previste sabato 7 giugno sui campi di Ginosa e Pisticci mentre domenica 8 giugno alle ore 20,30 allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera è in programma la finalissima della diciottesima edizione della Scirea Cup, preceduta da quella per il terzo e quarto posto in programma a Toritto con fischio d’inizio alle ore 18.

Read 1926 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:42
Rate this item
(0 votes)