Mercoledì, 29 Maggio 2024

ASTENSIONE. Ci siamo anche noi

Nasce nel Metapontino, ma si pone l'obiettivo di coinvolgere quante più realtà possibili, il Coordinamento Stampa Web, che vede tutte le testate giornalistiche  on line unirsi per chiedere un incontro urgente al Presidente della Giunta Regionale della Basilicata, Marcello Pittella, affinchè venga, anche in Basilicata, redatta una legge che tuteli e valorizzi l'informazione on line, che ormai è diventata una realtà più che consolidata.

Una necessità per chi quotidianamente svolge un vero e proprio lavoro di informazione che come tale è diventato ormai punto di riferimento per tutti i lettori e che comporta come ogni lavoro che si rispetti, onori e oneri.

“Sono anni – dice il Coordinamento - che ci battiamo per offrire il servizio gratuito di informazione potendo contare solo sulla nostra professionalità e sul supporto delle aziende e qualche affezionato lettore che non ha fatto mancare il suo piccolo sostegno economico.

Abbiamo offerto, senza pesare nemmeno un centesimo sulle casse pubbliche, il nostro contributo affinché, attraverso l’informazione libera, si creasse un dibattito genuino e fosse assicurato gratuitamente a un pubblico sempre più vasto l’accesso all’informazione mettendo in risalto le eccellenze del nostro territorio e dando uguale importanza e visibilità a quei casi di cattiva amministrazione e gestione del bene pubblico. Un lavoro svolto con professionalità, dosando sempre le esigenze della cronaca con i diritti delle persone.

Per “fare” la libera informazione, senza mai cedere alla tentazione di “sbattere il mostro in prima pagina”,  abbiamo fatto - e continueremo a fare - la nostra parte con sacrifici enormi e accollandoci tutti i rischi del caso. Ora però, per continuare, è necessario che si rimbocchi le maniche anche chi dall’informazione gratuita e immediatamente fruibile trae forti benefici, con possibilità fino a qualche anno fa impensabili: le istituzioni pubbliche e le amministrazioni periferiche che vedono divulgata la loro attività amministrativa; le aziende pubbliche che chiedono costantemente visibilità; i singoli protagonisti del dibattito politico che possono comunicare le proprie idee, i programmi a un pubblico sempre più vasto.

E’ giunto il momento in cui la Regione Basilicata, organo con funzione legislativa più vicino geograficamente, si attivi per dare inizio all’iter che porti alla redazione di una legge - come già accaduto in altre regioni italiane - che riconosca il lavoro dei giornalisti che operano sul Web e istituisca un fondo che destini risorse agli operatori del settore. L’editoria, visto il debole tessuto imprenditoriale che caratterizza la Basilicata, non può fare impresa da sola a meno che non si accetti di rinunciare ai diritti minimi che ogni lavoratore dovrebbe vedersi riconoscere. Il ritorno pubblicitario è appena sufficiente a coprire gli altissimi costi necessari per offrire un’informazione puntuale, immediata e quotidiana.

Riconoscere giuridicamente, con legge regionale, l’attività svolta dalle testate on line non significa sottoporle al controllo di qualcuno, anzi è l’assenza di regole che potrebbe creare i presupposti per dar vita a un sistema fatto di incertezze normative e quindi operative. Regole chiare per tutti per evitare diseguaglianze o peggio ancora trattamenti arbitrari.

Da molti mesi in Basilicata si parla di “start up”, cioè sostegno alle imprese che stanno per nascere ma ci si è praticamente dimenticati di chi, come noi, avendo avviato l’iniziativa in totale solitudine, e senza beneficiare di alcun sostegno pubblico, nonostante l’importanza del servizio offerto, è stato poi lasciato al proprio destino fatto di incertezze e totale assenza di garanzie lavorative.

Chiediamo al Governatore lucano, Marcello Pittella, al quale sarà fatto anche invito formale,  un incontro nel più breve tempo possibile affinché possa ascoltare personalmente le nostre ragioni.

L’iniziativa, che ha coinvolto per il momento solo gli operatori del  Metapontino per ragioni pratiche e di prossimità geografica, è aperta a tutte le testate on line regionali (radio, giornali, WebTv) regolarmente registrate in Tribunale (salvi i casi in cui la Legge non consenta diversamente) e che abbiano un direttore responsabile iscritto all’Ordine dei Giornalisti.

Annunciamo, inoltre, la simbolica interruzione delle pubblicazioni per 24 ore dal momento della pubblicazione di questo comunicato.

Ci riserviamo – conclude il coordinamento -  di interrompere il servizio anche in seguito se non ci saranno i presupposti per un dialogo costruttivo sulla questione.

Invitiamo, infine, tutte le Amministrazioni municipali e forze politiche ad adottare le iniziative istituzionali e civiche affinché non facciano mancare il loro supporto.

Per le comunicazioni è attivo l’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il nostro profilo facebook

 

Coordinamento Stampa Web

Gianluca Pizzolla, direttore responsabile ilmetapontino.it

Eleonora Cesareo, direttore responsabile emmenews.tv

Roberto D’Alessandro, direttore responsabile pisticci.com

Enrico Losito direttore Jonica Notizie

Read 1795 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:42
Rate this item
(0 votes)