Giovedì, 08 Dicembre 2022

Fibrillazioni in FdI. Cosma attacca Rosa: ''Smettila di prenderci in giro''

Sembra avviarsi verso una imminente resa dei conti la situazione politica interna a Fratelli d'Italia di Basilicata, il partito guidato a livello nazionale da Giorgia Meloni e Guido Crosetto, che ha eletto alle scorse elezioni regionali l'ex Pdl Gianni Rosa come rappresentante in via Verrastro. E proprio il massimo esponente lucano potentino del partito è al centro di aspre critiche che gli piovono soprattutto dalla provincia di Matera.

“E' finito il tempo delle mele, carissimo Gianni Rosa, smettila di prenderci in giro con le solite chiacchiere", attacca Salvatore Cosma, esponente materano del partito e candidato anch'egli alle scorse elezioni regionali. "Hai scoperto le tue carte facendoci vedere che hai bleffato e solo gli stupidi si farebbero fregare una seconda volta - chiosa Cosma -. Ormai sei riuscito nel tuo intento di ridiventare consigliere regionale alle spalle e alla faccia degli altri. Ora goditi questi 5 anni facendo la tua opposizione. Perché noi di centrodestra, con tanti anni di militanza e di appartenenza, ne abbiamo piene le tasche di persone che sfruttano i simboli, i partiti, solo ed esclusivamente per fare i padroncelli. Noi abbiamo bisogno di persone leali e concrete e non di barzellettieri".

Insomma, la situazione interna al partito è in fibrillazione e Cosma critica aspramente le decisioni di Rosa. Pare che a scatenare le critiche dell'area materana sia la nomina di un portavoce del partito effettuata proprio dal consigliere regionale di FdI. Cosma, che è anche consigliere comunale di Tursi e consigliere provinciale a Matera, lancia un invito a "tutti gli amici del materano a fare grande attenzione su chi vuole imporre il monopolio potentino e di se stesso sulla nostra provincia. C’è bisogno di riscatto e se Fratelli d’Italia vuole la nostra collaborazione deve metterci nelle condizioni di essere ad armi pari, ma non con primarie di facciata, perché noi non siamo servi di nessuno". Il riferimento è alle primarie del 22 e 23 febbraio indette da Fratelli d'Italia a livello nazionale per la scelta dei rappresentanti del partito a tutti i livelli.

"Agli amici romani ho rivolto i miei più accorati appelli insieme agli amici D’Armento, Grieco, Mangiamele, Santoriello, Casino e altri, ma a tutt'oggi sono ancora inascoltato. Loro sono i custodi della fiamma tricolore, sempre accesa nei nostri cuori, e di tutti i valori in essa espressi. Tutti devono sapere che saremo pure pochi, come qualcuno vorrebbe far credere, ma siamo comunque agguerriti e abbiamo già dimostrato di avere i numeri e una forza che crede in determinati valori e principi a cui Fratelli d’Italia si ispira. Ma dalle chiacchiere bisogna passare ai fatti, della politica solo degli slogan non ne abbiamo bisogno" afferma Cosma.

"La Basilicata e la Provincia di Matera appartengono all’Italia e pertanto non si possono fare due pesi e due misure permettendo a Gianni Rosa, solo perché consigliere regionale (alla faccia nostra) di fare il padroncino, perchè noi non ci stiamo e nello stesso tempo non permetteremo a nessuno di calpestare i nostri ideali e la nostra storia. Almirante e poi Tatarella - conclude Cosma - ci hanno insegnato altro e noi vogliamo continuare a portare avanti quegli insegnamenti e non le chiacchiere o solo fumo negli occhi: il popolo è stanco e lo ha dimostrato già in tante occasioni e quindi basta, sia in Italia che in Basilicata, ai finti sordi che fanno finta di non sentire”.

 

Leandro Verde

Read 1471 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:37
Rate this item
(0 votes)

About Author