Mercoledì, 28 Febbraio 2024

Bilancio Carabinieri Pisticci

Il tradizionale  bilancio dell’attività complessiva preventiva e repressiva compiuta dal Comando Compagnia Carabinieri di Pisticci e dalle Stazioni dipendenti nel corso del 2013 e nell’ultimo quinquennio giunge puntuale. L’area (Pisticci, Marconia, Bernalda, Ferrandina, Metaponto, Craco, Aliano Gorgoglione, Cirigliano e Stigliano), giurisdizione del Comando pisticcese e delle Stazioni dipendenti, ha manifestato anche quest’anno una certa vivacità che oggi si va aggravando per la non rosea congiuntura economica. Per dare dei dati statistici, di consuntivo e di raffronto si evidenzia come, in linea generale, i delitti sono pressocche’ ad andamento costante:

Reati consumati:

- oltre 1400 nel 2007;

- 888 nel 2008 ;

- 980 nel 2009 ;

- 767 nel 2010;

- 779 nel 2011;

- 682 nel 2012;

- 807 nel 2013.

di contro in aumento percentuale ed in numero assoluto gli arresti e il numero delle persone denunciate alla magistratura:

Arresti e denunce:

- 57 persone arrestate e 494 denunciate nel 2008;

- 77 persone arrestate e 559 denunciate nel 2009;

- 70 persone arrestate e 411 denunciate nel 2010;

- 52 persone arrestate e 510 denunciate nel 2011;

- 85 persone arrestate e 462 denunciate nel 2012;

- 71 (di cui 7 congiuntamente ad altri comandi arma) persone arrestate e 466 denunciate nel 2013.

Sia in termini di reati consumati che di reati scoperti nonché in termine di persone deferite all’Autorità Giudiziaria il trend è favorevole.

Circa i delitti a maggior allarme sociale si riscontrano:

- 66 Truffe, delle quali 31 scoperte;

- 1 Violenza sessuale consumata e scoperta;

- 12 le persone arrestate per associazione per delinquere

- 4 le rapine perpetrate, per le quali sono state scoperte 2 e  denunciata 2 persona denunciate ed altre in via di identificazione;

- 51 le persone arrestate e denunciate in stato di libertà per furto;

- 11 le persone denunciate per riciclaggio di denaro;

- 5 accertamenti patrimoniali che hanno portato alla denuncia di 4 persone e  61 proposte di sequestro di beni per un totale di 2 milioni e 750 mila euro;

- 54 i reati in materia antidroga perseguiti, 59 le persone arrestate e denunciate, 31 quelle segnalate al Prefetto;

- in merito ai reati riguardanti le armi 9 i reati consumati 8 i reati scoperti  con 3 persone arrestate e 5 persone denunciate, sequestrate 5  armi lunghe e Kg.1 di esplosivo.

Nel complesso sono circa 6.000 i servizi perlustrativi annui attuati dal Comando Compagnia in chiave preventiva.

Tra le varie operazioni assumono maggior rilievo:

a. In data 24 gennaio: in Craco Peschiera, militari del N.O.R. – Aliquota Operativa,  a conclusione di articolata attività d’indagine, in esecuzione di O.C.C. emesso dal Tribunale di Matera, traevano in arresto n. 2 persone poiché, a loro carico, emergevano gravi indizi di colpevolezza circa la commissione di rapina e furto perpetrati presso esercizio pubblico a carico di una donna anziana;

b. In data 14 giugno: in Napoli, militari della Stazione Carabinieri di Bernalda, a seguito di articolata attività investigativa, in esecuzione di O.C.C. emesso dal Tribunale di Matera, traevano in arresto una persona poiché, a suo carico, emergevano gravi indizi di colpevolezza circa la sostituzione con danaro contante di assegni postali provento di falsificazione per l’importo complessivo di 120.000 Euro. Eventi verificatisi nel periodo di novembre  2011 nelle province di Matera e Taranto.

c. In data 20 agosto: in Marconia, militari della locale Stazione, a seguito di servizi di osservazione arrestavano 2 (due) persone per coltivazione di sostanze stupefacenti di 50 piante di “Cannabis Indica” per un peso complessivo di kg. 25.

Per più reati si è giunti ad un risultato positivo dopo anni di indagini e, pertanto, nella considerazione che l’andamento della criminalità, atteso il momento storico, rientra in parametri più che positivi, si può concludere per un giudizio di normalità della situazione della pubblica sicurezza pur essendo alta la guardia sempre ed alla luce della situazione economica generale che non favorirà sicuramente la tranquillità sociale.

Read 1081 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:31
Rate this item
(0 votes)