Martedì, 17 Maggio 2022

Real Metapontino Vs Taranto 1 - 1. Le interviste e i commenti

POLICORO. Un bel match interpretato da due squadre all’altezza del compito. Al Perriello di Policoro questo pomeriggio è finita con un pareggio, 1 a 1, ma lo spettacolo non è mancato. Molto interessanti gli spunti offerti in particolare dai padroni di casa che hanno fatto vedere tutto il loro valore dopo gli innesti delle ultime settimane. Il Taranto forse non si aspettava tanta intensità, pressing e molto ordine in campo, tuttavia ha fatto la sua partita e non ha certo deluso i tantissimi tifosi venuti dalla Puglia.

I primi a rendersi pericolosi sono stati gli ospiti, al 3’ Clemente ha calciato da fuori area ma la sua conclusione è stata bloccata dal portiere. La risposta del Real Metapontino è immediata, sugli sviluppi di un corner la difesa tarantina ha liberato non senza difficoltà visto il forcing asfissiante dei padroni di casa. Dal 20’ al 25’ è il Taranto a creare di più, prima Ciarcià ma la sua conclusione è terminata fuori, poi ottimo scambio Mignona – Migoni, il tiro di quest’ultimo ha sfiorato  il palo. Al rientro dagli spogliatoi la doccia fredda per i padroni di casa, punizione insidiosa di Mignogna da posizione defilata, la palla è passata sulle teste di tanti giocatori senza subire deviazioni e si è insaccata nell’angolo alla destra di Pentimone.

La risposta del Real non si è fatta attendere, anzi gli undici di mister Catalano hanno continuato con il pressing senza far saltare le geometrie in campo. I padroni hanno reagito con grinta senza trascurare l’ordine in campo. Il Taranto ha comunque cercato il raddoppio, al 23’ Viscuso ha calibrato male il cross che si è trasformato in un tiro in porta, la sfera è rimbalzata sul palo. Al 25 è stato Riccio a chiamare in causa, con un colpo di testa, l’estremo difensore del Real che ha respinto in tuffo.

Alla mezz’ora (esattamente al 29’)le sorti della partita sono cambiate:  incornata vincente di Caridi che ha raccolto il cross preciso di Di Senso. Pareggio meritatissimo per i padroni di casa. Al 39’ Maglione potrebbe addirittura raddoppiare e regalare il successo al Real ma il suo tiro da distanza centra (in area) e ravvicinata è troppo debole, palla bloccata dal numero uno del Taranto, Marani. Ultimo brivido, in pieno recupero, la botta di Molinari terminata di poco alta sulla traversa metapontina. Soddisfatto per la qualità e la quantità del gioco espresso  il patron del Real Pasquale Casalnuovo. "Abbiamo fatto un'ottima partita, il risultato va bene avevamo di fronte un'ottima squadra e abbiamo saputo giocare la palla", ha detto.   [Gianluca Pizzolla]

REAL METAPONTINO: Pentimone, Barreca, Ambrosecchia, Fiorentino, Maglione,  Caridi, Grittani (20st Bongermino) , Cadaleta, De Tommaso, Di Senso (34’ Partipilo), Di Gennaro. All Catalano.

A disp: Marino, Cati, Lorusso, Marchesano, Giacobbe, Gallitelli, Cirigliano

TARANTO: Marani, VIscuso (44st Vivacqua), Prosperi, Riccio, Caiazzo, Carloto, Ciarcià, Migoni (19st Picascia), Balestrielli,  Clemente, Mignogna (31st Molinari). All Papagni

A disp: Masserano, Caruso, Picascia, Ulgi, Menicozzo, Fonzino, Muwana.

Terna: Fiorino. Assistenti: Fiorillo e Santoro.

LE INTERVISTE.

Queste le parole di mister Catalano nel dopo gara: ”Sono molto soddisfatto, abbiamo affrontato una squadra importantissima e ce la siamo giocata alla pari, senza grandi tatticismi abbiamo rischiato di vincere ma potevamo anche perdere, è stata una partita bellissima, penso che chiunque sia venuto al campo per vedere la partita si sia divertito. Non si poteva chiedere di più a questi ragazzi; abbiamo avuto una buona reazione subito dopo il gol e questa è la prova di un gruppo che sta lavorando alla grande”.

 

“Avremmo voluto festeggiare un natale diverso ma va bene così” – ha dichiarato il presidente del Taranto Fabrizio Nardoni – al termine della gara con il Real Metapontino. “Il campionato è ancora lungo, era un campo difficile, siamo abituati a giocare palla a terra, poi alcune scelte del mister sono state sicuramente rispettabilissime anche se qualcuno avrebbe voluto vedere il bomber Molinari dal primo minuto. Probabilmente il mister ha fatto bene, devo ringraziare anche questo pubblico fantastico che ama questa città, non bisogna sottovalutare le squadra di bassa classifica, domenica scorsa abbiamo dato dimostrazione di essere una grande squadra, oggi un po' meno”.

 

“Sono due punti persi perché quando stai vincendo in un campo difficilissimo come questo non è mai facile, purtroppo ci portiamo a casa solo un punto. Io dalla panchina? Siamo ventidue quindi il calcio è questo, bisogna rispettare le scelte del mister, perché le fa per il bene della squadra, poi quando tocca entrare si dà il massimo”. “Entrambe abbiamo cercato di giocare, e il campo onestamente non è male come si diceva, e quindi era importante vincere magari anche giocando male, ci portiamo a casa un punto, facciamo un buon natale, non buonissimo. Il campionato finisce a maggio, saranno 16 finali”, così Molinari.

LA DIRETTA (dal Perriello)

Avvio vivace, il Real Metapontino e il Taranto si stanno affrontando a viso aperto. Il primo squillo è dei pugliesi che al 3' si sono resi pericolosi con Clemente, la sua conclusione da fuori area è stata bloccata dal portiere. La risposta del Real si è concretizzata in un'azione pericolosa sugli sviluppi di un corner, la difesa ospite se l'è cavata non senza difficoltà. Al minuto 11 Di Senso ha sparato alto da fuori. Clemente al 15 spreca una grossa opportunità davanti al portiere. Al 22' pericolosissimo Ciarcià, tiro di poco fuori. Pochi minuti più tardi ancora Taranto pericoloso, conclusione deviata e fuori di un soffio. Ancora assalto tarantino al 25' Mignona serve per MIgoni, il suo tiro sfiora il palo esterno all destra del portiere del Real. Finito il primo tempo, risultato  fermo sullo 0 - 0. Al 4' sblocca il Taranto direttamente da punizione, autore del gol MIgnogna. Pareggio del Real al 29' con Fiorentino, bravo a sfruttare di testa su angolo di Di Senso.

 

Read 2963 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:31
Rate this item
(0 votes)