Sabato, 10 Dicembre 2022

36 uomini a cavallo per il ''Primo raduno equestre tursitano''

Tursi - Sono stati ben 36 i partecipanti al “Primo raduno Equestre Tursitano”: l’inedita iniziativa organizzata da un gruppo di amici di Tursi amanti del cavallo. Domenica 27 ottobre “con tanto impegno, passione e sacrifici siamo riusciti finalmente ad organizzare questo raduno” affermano Donato Fittipaldi, Giuseppe Libone e Valentino Vita, i tre promotori dell’evento che ha richiamato diversi appassionati anche da i comuni limitrofi (Sant’Arcangelo, San Giorgio Lucano, Stigliano, Francavilla, Nova Siri, Bernalda, Scanzano Jonico, San Costantino Albanese) e da fuori regione (Amendolara, Cs). Ma ben undici partecipanti erano di Tursi città e 5 delle frazioni Caprarico e Panevino.

Dall’agriturismo “Le Tre Colonne” (in contrada Piano Amendola), è partita l’escursione a cavallo alla (ri)scoperta del territorio tursitano, tra strade e percorsi rurali, in mezzo a sentieri e posti tutti da scoprire, in un mix tra west e natura che inevitabilmente rimanda indientro nel tempo. Dopo le prime tappe nelle località Serra e Santa Maria delle Vigne, un giro in località Pescogrosso per vedere i vecchi mulini ad acqua, di recente risistemati (anche grazie all'impegno che in tal senso ha profuso in questi anni il poeta ed esperto conoscitore del territorio tursitano Francesco Gallicchio).

Il giro è poi proseguito per la centralissima via Roma, fino alla sosta di viale Sant’Anna, dove i cavalieri si sono concessi un buffet nei pressi del bar Life Cafè prima di rimettersi in marcia verso l’agriturismo per il pranzo. A seguire, pomeriggio dedicato alle esibizioni, con giochi ed esercizi di abilità a cavallo, prima della premiazione e i saluti finali. “La giornata è stata organizzata per vivere momenti in compagnia dei nostri amati cavalli, dei nostri amici e per cercare di dare inizio a qualcosa di diverso che il nostro paese ancora non conosce ma noi che abbiamo questa passione sì” affermano gli organizzatori di questa manifestazione che siamo sicuri, in futuro, sarà replicata e coinvolgerà, si spera, un numero di partecipanti sempre maggiore.

Leandro Verde

(Foto di Dario Marino)

Read 2932 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:26
Rate this item
(0 votes)

About Author