Tante le iniziative a Scanzano Jonico per dire no alla violenza sulle donne

in Appuntamenti

Tante le iniziative a Scanzano Jonico per dire no alla violenza sulle donne. Il 24 Novembre un incontro istituzionale e la “Panchina della Rinascita”. Il 25 Novembre la “Fiaccolata” contro la violenza di genere.

Serie di iniziative a Scanzano Jonico per celebrare il 25 Novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il 24 Novembre si è svolto un importante incontro istituzionale e educativo con le scuole nella sala consiliare. Numerosi gli spunti, i confronti e i momenti artistici che hanno caratterizzato la mattinata e ospitato la lettura di brani a tema e il prezioso contributo del pittore Gianfranco Prillo che ha dato vita e colore alla “Panchina della Rinascita” nella Villa Comunale. I saluti istituzionali sono stati affidati al sindaco, Pasquale Cariello, poi gli interventi del vicesindaco Ugo Valicenti, e gli assessori Vincenza Natale e Maria Ponzio, rispettivamente con deleghe, fra le altre, alla Cultura e alle Pari Opportunità.  La giornata svoltasi a Scanzano Jonico ha potuto contare sul prezioso coordinamento offerto dai dirigenti scolastici, la professoressa Maria Grazia Marciuliano e la professoressa Cristalla Mezzapesa, rispettivamente per gli istituti De Andrè e il Liceo Scientifico Sportivo Marconi.

Gli studenti hanno dato lettura di brani molto emozionanti e densi di significato sul tema.

Per il 25 Novembre le Consigliere comunali Felicetta Salerno, Maria Giusy Altieri, Stefania Zuccarella e Maria Dattoli hanno promosso e organizzato una fiaccolata in memoria delle donne vittime di violenza e femminicidio, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Sabato 25 novembre la fiaccolata partirà alle ore 19 dalla panchina rossa in via De Gasperi nei pressi della Chiesa Maria SS Annunziata e si concluderà nell’ area antistante la Madonnina con l’ accensione della luce rossa, interventi finali e l’esposizione di opere di artisti locali.

“La violenza di genere non è una questione privata ma qualcosa verso la quale ognuno dovrebbe sentire la responsabilità di agire per riconoscerla e contrastarla. Abbiamo fortemente voluto questo evento altamente simbolico per smuovere le coscienze della comunità rispetto ad un tema così profondo e delicato: con questa fiaccolata accenderemo una luce rossa quale metafora della necessità di illuminare il cammino buio delle tante donne vittime di violenza e ogni singolo passo percorso sarà un passo verso la cultura della giustizia e dell’ amore sano!” – è quanto dichiarano le quattro Consigliere.
Tutta la cittadinanza è invitata.